San Gregorio. 200mila euro per un progetto che riguarda il verde pubblico

Nella cittadina di San Gregorio di Catania, da sempre vi è stata una nota connotazione paesaggistica, segnata dalla particolare vocazione turistica, dove ha mantenuto molte aree a verde e ha limitato l’urbanizzazione di questo territorio.Tra esse vi è la Riserva naturale integrata denominata “Immacolatelle e Micio Conti”. Le amministrazioni comunali che si sono susseguite a San Gregorio, hanno aggiunto Parchi e Ville, questa Amministrazione Corsaro vuole mantenere sempre più rigogliosi e funzionali. Per questo motivo, la Giunta ha investito 200mila euro, distribuiti nel biennio 2021-2023. L’assessore al Verde pubblico, Giovanni Zappalà dice: «Con questo progetto smetteremo di agire sempre in emergenza. La programmazione biennale ci permetterà di intervenire con un cronoprogramma di lavori annuali, dalle 5 alle 6 volte, per la manutenzione e la messa in sicurezza antincendio. Ringrazio ancora una volta il sindaco, Carmelo Corsaro per la fiducia e la libertà di scelta». Le attività del progetto coinvolgeranno il Parco Adige, Parco via Ticino, Parco via Simeto, le Piazze del centro storico, via Bellini, via Capuana, via Roma, Cimitero comunale e parcheggio antistante, il verde degli Istituti comprensivi scolastici “Savio” e “Purrello”, la zona di Cerza con le aree a verde di via Magellano, tutti gli slarghi (verde pubblico da piani di lottizzazione attuati), e i terreni di proprietà comunale (zona ex Collinetta, area via Ticino, via Piave e slarghi) per la difesa antincendio. Per il primo cittadino, Carmelo Corsaro, tutti i progetti contenuti nel Bilancio preventivo 2021 rappresentano un vero piano di azione «che porterà a migliorare la qualità della vita a San Gregorio – ha detto -. A presto sarà indetto il bando di gara e siamo certi che la nostra cittadina potrà esprimere la propria peculiarità collinare che concilia verde pubblico e urbanizzazione».